Licenza in Psicologia Clinica e di Comunità

Profilo professionale e sbocchi lavorativi:

La Licenza in Psicologia Clinica e di Comunità forma specificatamente alla professione psicologica in ambito socio-sanitario, in contesti pubblici o privati o di libera professione con l’obiettivo di realizzare interventi mirati alla protezione o recupero della salute mentale e fisica. In particolare, il Laureato sarà in grado di:

  • valutare il funzionamento psicologico, il disagio e la sofferenza mentale, con consultazioni rivolte a individui, coppie e gruppi;
  • realizzare interventi di sostegno psicologico, di prevenzione del disagio e di promozione del benessere e della qualità della vita, rivolti a individui, coppie, famiglie e gruppi;
  • promuovere il riadattamento alle mutate condizioni di vita dopo eventi morbosi o traumatici e favorire la compliance dell’individuo ad adottare comportamenti di promozione della salute;
  • realizzare interventi di prevenzione per l’invecchiamento attivo.

Il percorso di Licenza si situa perfettamente nell’ambito delle competenze clinico-diagnostiche fondamentali per l’attività clinica di consulenza e diagnosi e per la prosecuzione specialistica della formazione alla psicoterapia. Inoltre, il Laureato potrà possedere competenze specifiche per poter intraprendere la strada dell’attività di ricerca all’interno di istituti universitari, enti sanitari e strutture di ricerca.

Obiettivi formativi:

Obiettivi formativi del percorso sono l’acquisizione di:

  • Conoscenze delle principali teorie sul funzionamento psicologico e sulle principali forme di sofferenza psicopatologica nell’intero ciclo di vita;
  • Conoscenze delle tecniche di intervento psicologico-clinico;
  • Conoscenza e capacità di utilizzo dei principali strumenti di assessment diagnostico;
  • Capacità di progettazione di interventi di presa in carico della persona con équipe multidisciplinari;
  • Sviluppo della capacità di comprendere in modo critico la letteratura scientifica e clinica per arricchire la pratica clinica e la ricerca;
  • Conoscenza avanzata, in forma scritta e orale, di una lingua dell’Unione Europea oltre l’italiano, con riferimento anche al lessico disciplinare.
Piano di studi – Licenza in Psicologia Clinica e di Comunità

Il piano di studi prevede alcune attività a libera a scelta, seminari e laboratori che permettono di approfondire l’ambito della tutela all’infanzia o della psicogeriatria.

Il corso di Licenza in Psicologia clinica e di comunità ha una durata di due anni accademici (4 semestri) e si conclude con l’esame di Licenza. Richiede attività formative per complessivi 120 ECTS.

 

Primo anno

INSEGNAMENTI

 

ECTS
·       Neuropsicologia e psicofarmacologia* 5
·       Psicopatologia dello sviluppo 5
·       Psicologia clinica* 5
·       Psicologia di comunità 5
·       Psicogeriatria 5
·       Tecniche di ricerca e analisi dei dati 5
·       Psicologia della famiglia 5
·       Tecniche di intervento psicologico con l’anziano 5
·       Disturbi dello spettro autistico (DSA), diagnosi e intervento 5
·       Teologia dell’educazione 5
·       Inglese II 5
·       Esperienze pratiche guidate** 3

 

Secondo anno

INSEGNAMENTI

 

ECTS
·       Psicologia della disabilità e della riabilitazione 5
·       Psichiatria 5
·       Modelli di intervento in psicologia clinica e di comunità I 5
·       Modelli di intervento in psicologia clinica e di comunità II 5
·       Valutazione della genitorialità e mediazione familiare 5
·       Psicologia della salute 5
·       Disturbi specifici dell’apprendimento (DSAp) e trattamenti psicoeducativi 5
·       Tutela all’infanzia, minori e famiglie in difficoltà e intervento psicoeducativo 5
·       Etica e deontologia professionale 5
·       Metodologia – strumenti di osservazione e diagnosi in ambito clinico* 5
·       Esperienze pratiche guidate** 7
·       Tesi finale 20