SCUOLA SUPERIORE DI SCIENZE DELL’EDUCAZIONE

SAN GIOVANNI BOSCO

Istituto Universitario Aggregato alla Facoltà di Scienze dell’Educazione

dell’Università Pontificia Salesiana di Roma

CORSI DI BACCALAUREATO
CORSI DI LICENZA
Orientamento al lavoro
CORSI DI PERFEZIONAMENTO

ISCRIZIONI PER L’ANNO ACCADEMICO 2022-2023

Le iscrizioni ai corsi di Baccalaureato e di Licenza per l’Anno Accademico 2022/23 sono già aperte. Per accedere ai corsi è necessario effettuare un colloquio informativo e motivazionale.

SCARICA LA DOMANDA
Caricamento...

CHI SIAMO

La Scuola Superiore di Scienze dell’Educazione «San Giovanni Bosco» (SED) è un Istituto Universitario aggregato alla Facoltà di Scienze dell’Educazione (FSE) dell’Università Pontificia Salesiana (UPS) di Roma.

Le finalità della SED sono: la formazione universitaria delle figure professionali dell’educatore professionale, del pedagogista, dello psicologo e la loro ulteriore specializzazione con corsi di diploma e di perfezionamento; la ricerca scientifica, in collaborazione con enti del terzo settore, imprese sociali, aziende sanitarie pubbliche e private, enti locali, altre università e centri di ricerca, per innovare i modelli organizzativi e le metodiche d’intervento, per migliorare la qualità e l’appropriatezza dei servizi socio-educativi, socio-sanitarie e sanitari.

VAI ALLA PRESENTAZIONE DELLA SED

Il nuovo libro del professor Simone Olianti

“Come si fa a campare meglio? Come si fa a vivere bene, nonostante le inevitabili contraddizioni e fragilità che abitano l’esistenza? Non c’è cura per la nostra mortalità e arrivare a comprendere nel profondo che la vita e la morte sono due aspetti inseparabili è il culmine della saggezza. Questo piacevole saggio propone un cammino di consapevolezza per condurre il lettore a farsi trovare vivo di fronte alla morte. Un percorso che genera un cambiamento nella percezione della morte, che permette di vivere pienamente la vita e di considerarla come un passaggio inevitabile ma luminoso. Perché diventare consapevoli della propria mortalità è un esercizio indispensabile per imparare davvero a vivere e a godersi il viaggio meraviglioso della vita: di fronte alla morte, impara, dunque, la vita”.