Tirocini Educatori

PROCEDURE RELATIVE AI TIROCINIO CURRICULARE

Il tirocinio curriculare del corso di laurea di Scienze dell’educazione costituisce un’attività essenziale per la preparazione universitaria dell’educatore. Segue una programmazione ed ha obiettivi precisi stabiliti dal Direttore della SED, Responsabile didattico del corso e dal Collegio dei Docenti.

Di seguito sono riassunte le procedure da seguire per l’attivazione dei tirocini curriculari.

 

Colloquio preliminare

All’inizio dell’anno accademico, la Responsabile didattica incontra gli studenti in colloqui individuali per concordare il tipo di struttura deve si svolgerà il loro tirocinio curriculare per l’anno accademico in corso.

 

Attivazione del tirocinio

  • Lo studente, in base a quanto concordato con la Responsabile didattica, prenderà visione dell’elenco delle strutture convenzionate con la SED e della modulistica da presentare presso la Segreteria Studenti.
  • Lo studente presenta apposita richiesta per l’attivazione del tirocinio curriculare (Modello RTC00) almeno 20 giorni prima dell’inizio del tirocinio stesso. La Domanda va compilata in ogni sua parte insieme al Responsabile della struttura ospitante. Vanno specificate tutte le sedi in cui si svolgerà il tirocinio.
  • La Responsabile Didattica, dopo aver verificato che la struttura proposta dallo studente sia già in possesso di apposita convenzione e che sia adeguata rispetto agli obiettivi formativi relativi al percorso didattico dello studente, approva la richiesta e dà il mandato alla Segreteria di preparare la documentazione necessaria. Per svolgere questa fase di verifica e predisposizione della documentazione utile al tirocinio sono necessari 15 giorni. Dopo questo periodo di tempo lo studente potrà ritirare la documentazione da portare in struttura per il tirocinio presso la Segreteria Studenti e contattare la struttura ospitante per confermare l’inizio dell’attività.
  • In caso di non approvazione, la Responsabile Didattica contatterà lo studente per comunicare i motivi della decisione intrapresa in modo che lo studente possa presentare una nuova domanda e ricominciare l’iter di valutazione/predisposizione della documentazione.

 

Modulistica e relazione di tirocinio

La modulistica relativa al tirocinio prevede:

– il progetto formativo, che comprende il monte ore da svolgere, la sede/le sedi di svolgimento del tirocinio, gli obiettivi formativi specifici e le attività da svolgere.

– il diario di tirocinio, da completare con data, orario, breve descrizione delle attività svolte giornalmente, firma del tirocinante e del tutor aziendale. Attenzione a scegliere le attività che, giorno per giorno, risultano più significative per la propria formazione.

– la scheda per la valutazione finale da parte del tutor, che dovrà essere lasciata al Tutor aziendale del tirocinio e ripresa alla fine del periodo di formazione in azienda;

– la domanda di approvazione per uscite esterne da parte del tutor (da presentare almeno 3 giorni prima dell’uscita alla Responsabile didattica e in c/c in segreteria;

– lo schema per la relazione finale di tirocinio che va consegnata entro 30 giorni dalla fine dello stesso.

 

La documentazione sopra descritta va portata in struttura prima dell’inizio del tirocinio e riportata dallo studente completata in ogni sua parte presso la Segreteria Studenti della SED entro 5 giorni la fine dello stesso. In Segreteria gli studenti troveranno anche lo schema per la stesura della relazione finale di tirocinio.

N.B. Il monte ore di tirocinio previste dal progetto vanno svolte tutte. Quindi eventuali assenze dovranno essere recuperate all’interno del periodo di tirocinio previsto dal progetto stesso. LO studente non potrà svolgere nessuna ora di tirocinio né prima dell’inizio del progetto né dopo, in quanto non coperto da assicurazione infortuni.

 

Approvazione di strutture non convenzionate

Lo studente può proporre l’attivazione di convenzioni con nuove strutture attraverso apposita modulistica; spetterà al Direttore e al Responsabile didattico verificare che l’ente proposto abbia i requisiti organizzativi, formativi e relativi alla sicurezza per far parte dell’elenco di strutture per il tirocinio curriculare.

Per l’approvazione di un nuovo Ente sono necessari 60 giorni.

 

Coordinamento e supervisione del tirocinio

Ogni attività di tirocinio formativo prevede due tipi di figure di coordinamento e supervisione:

  1. Un Responsabile didattico-organizzativo universitario, un docente della SED incaricato dal Direttore;
  2. Un Tutor aziendale, che si occupa di seguire il tirocinante all’interno del laboratorio, dell’azienda o del servizio dove si svolge il tirocinio.

 

Il Responsabile Didattico  si pone come garante della qualità dell’esperienza del tirocinio per il Consiglio dei Docenti e ne supervisiona il corretto svolgimento. Gli obiettivi dei tirocini devono essere coerenti con le linee guida che il Collegio dei Docenti ed il Direttore della Scuola decidono.

Il Tutor aziendale rappresenta la figura di riferimento per lo studente all’interno dell’Ente in cui viene svolto il tirocinio e ha il compito principale di aiutare lo stesso a conseguire gli obiettivi previsti dal progetto di tirocinio. Tra i suoi compiti vi sono quelli di creare le condizioni che rendano possibile un efficace processo di apprendimento, inserendo l’allievo nel servizio-attività e accompagnandolo durante il periodo di tirocinio.

 

Il Progetto di Tirocinio

Il progetto di tirocinio esplicita i contenuti formativi, le attività previste dallo studente e le modalità di verifica intermedia e finale, i tempi e la durata, la sede del tirocinio e i responsabili dello stesso. Tale progetto va sottoscritto dallo studente, dal Responsabile universitario e dal Tutor aziendale in quanto esplicita gli obiettivi del tirocinio e di conseguenza le attività in cui verrà coinvolto lo studente per raggiungere tali obiettivi.

E’ compito del Tutor aziendale far si che l’allievo mantenga un’attenzione costante sul proprio percorso formativo, anche attraverso l’effettuazione di incontri periodici di supervisione. In caso di difficoltà importanti o necessità di modificare gli obiettivi del tirocinio, il Tutor aziendale contatterà il Responsabile universitario della SED.

L’attività di tirocinio può essere anche interrotta o sospesa dallo studente in caso di gravi impedimenti, ma anche da parte dell’Ente ospitante.

 

Conclusione e verifica del tirocinio

Le attività di tirocinio previste nei tre anni di studio verranno verificate attraverso i seguenti strumenti:

  1. il diario di tirocinio, con indicazione delle attività giornaliere svolte e del monte ore di attività, verificato dal tutor e dal Responsabile universitario entro 5 giorni dalla fine del tirocinio stesso;
  2. la valutazione da parte del tutor aziendale entro 5 giorni dalla fine del tirocinio stesso;
  3. gli incontri periodici con il responsabile universitario del tirocinio;
  4. la Relazione finale di tirocinio, secondo lo schema fornito dall’università entro 30 giorni dalla fine del tirocinio;
  5. esame finale: l’attività di tirocinio verrà verificata all’interno di un colloquio che lo studente svolgerà con la Responsabile didattica o il Direttore della SED.

 

Al fine di poter svolgere l’esame finale del tirocinio al punto d), lo studente è tenuto a consegnare al Referente universitario c/o la Segreteria Studenti da documentazione ai punti a), b) e c). Dopo opportuna verifica il Referente universitario fisserà la data dell’esame finale svolto dalla Responsabile di corso o dal Direttore. Se l’esame avrà esito positivo sul libretto dello studente verrà registrata l’attività di tirocinio curricolare relativa al corrente anno di corso con la dicitura “approvato”. In caso contrario il docente indicherà quali attività compensative ed integrative lo studente dovrà svolge al fine di ottemperare al debito formativo maturato. In caso di lacune gravi il tirocinio dovrà essere ripetuto.

 

Il tirocinio non si esaurisce nello svolgimento di attività in struttura, ma può prevedere anche attività di esercitazione guidata, ad esso collegate, che verranno opportunamente organizzate e verificate.